Introduzione

Giampiero Angelici (in arte Giam de Vin) nasce a Roma il 15 ottobre 1969 in pieno centro storico nei pressi dei fori imperiali, intorno ai tredici anni ammira da casa i tetti e le cupole della città, compie piccoli studi con disegni tecnici ma alla fine viene indirizzato verso studi tecnico commerciali. Ritorna all’arte e al disegno grazie alla sua futura moglie Livia perché figlia di un grande maestro, l’architetto Bruno Begnotti illustre progettista, disegnatore ed abile pittore; è nello studio privato dell’architetto Begnotti che Giam de Vin ritrova l’amore per l’arte e tra i tanti dipinti di falsi d’autore comincia il suo cammino fatto di tanti consigli ricevuti dal maestro, e lo studio della pittura ad olio e tempera. La sua passione s'indirizza verso la copia di autori paesaggisti impressionisti, dell’ottocento italiano, ma soprattutto del periodo dei Macchiaioli. L’artista compie studi di paesaggio, angoli dell’Isola del Giglio usando tecniche a tempera e poi ad olio; diversi sono i suoi falsi di Fattori, Borrani, Boldini, Abbati, Manet, Monet, De Nittis , Vermeer, Constable.

 

   
© www,giamdeni.it